TheStrategy è il più autorevole Magazine a firma di specialisti accreditati in Digital Marketing iscritto in Tribunale. Inviaci i tuoi articoli e comunicati

SEO

Google AdSense: un potente alleato per il web marketing

Google AdSense

Google AdSense è sicuramente uno degli strumenti più utilizzati e redditizi per poter guadagnare con siti internet di svariate tipologie. Molti webmaster di tutto il mondo competono tra loro per creare siti di ogni genere, sperando di poter guadagnare facilmente attraverso le opportunità offerte dalla piattaforma. AdSense non veicola solo gli annunci pubblicitari generati attraverso Google AdWords ma anche quelli creati con una serie di reti pubblicitarie certificate da Google e sottostanti ai regolamenti di AdWords. Tutto viene gestito da Google DoubleClick Ad Exchange.

Google AdWords rappresenta la quota dominante dell’inserzionismo effettivo

Ma cosa ha a che fare AdSense con il web marketing? AdSense è il programma che veicola gli annunci pubblicitari su milioni di siti internet in tutto il mondo. Conoscerlo bene può pertanto fornire un grosso vantaggio alla gestione delle nostre campagne di web marketing.

Google AdSense
Google AdSense

Con Google AdSense “il tempo è denaro”

In effetti, conoscere AdSense ci consentirà di saltare, almeno parzialmente, alcuni passaggi nella creazione delle nostre campagne sulla rete display, ottenendo così migliori risultati in minor tempo.

Capisci cosa serve al tuo sito tramite Google AdSense

Avremo la possibilità di capire se un sito deve essere incluso o no nei nostri posizionamenti o se può convertire meglio di un altro, come impostare un buon remarketing senza rischiare di perdere un posizionamento, come e perché creare campagne con immagini e in che modo possiamo farle performare al meglio

Vi starete chiedendo se è necessario avere un minimo di esperienza con AdSense per poter comprendere questi suggerimenti. La risposta è: no. Non è necessaria nessuna esperienza, e i suggerimenti sono davvero alla portata di tutti. Ma vediamo nel dettaglio come trarre vantaggio da queste conoscenze.

È innegabile che il marketing efficace è quello che fa guadagnare, ma è un concetto errato sebbene legittimo

Massimiliano Vigilante

Quando guardiamo i siti che ospitano AdSense, dobbiamo pensare che abbiamo davanti dei webmaster che incassano il 68% di quello che noi inserzionisti paghiamo, e che “solo” il 32% va a Google. Più click ricevono, più guadagnano, ed è ovvio che la tentazione di fare i “furbacchioni” possa essere piuttosto diffusa. Di fatto, coloro che poi realmente cedono a tale tentazione sono, di solito, solo i piccoli siti.


Google vigila sull’intero sistema

Google sa bene che se gli inserzionisti non sono soddisfatti, tutto il sistema andrà a rotoli. Pertanto, quando viene intercettato un publisher che cerca di violare le regole, verrà allontanato per sempre dal sistema. Ciò tutela gli inserzionisti e instaura una sorta di “attenzione” nei publisher che, nella maggior parte dei casi, cerca in tutti i modi di seguire alla lettera il regolamento.


Articoli simili
SEO

Come generare la sitemap, uno strumento con diverse finalità

SEO

Utilizzare il Business Model: cos'è e come si crea

SEO

Browser, navigare il Semantic Web: cosa è e a cosa serve

SEO

La nuova frontiera: Bitcoin e le altre valute virtuali

Leggi anche...
Come migliorare la conversione con l’ A/B Testing


    Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



      Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



        Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



          Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi