TheStrategy è il più autorevole Magazine a firma di specialisti accreditati in Digital Marketing iscritto in Tribunale. Inviaci i tuoi articoli e comunicati

Social

Facebook, il social che conta oltre un milione di iscritti

Facebook

Facebook (FB) si propone con un look sobrio ed essenziale, fortemente orientato ai contenuti. Ogni account FB è associato ad una rete regionale. La rete Italy, dove generalmente si inseriscono gli utenti italiani, conta oggi oltre un milione di iscritti. Le pagine centrali intorno alle quali ruota l’uso di FB sono la pagina home e la pagina del profilo.

Home

Ogni utente iscritto a FB ha associata una pagina home che rappresenta una sorta di finestra sul mondo di FB. La pagina home è l’aggregatore di tutte le notizie su ciò che sta succedendo nella rete delle nostre amicizie: nuovi post, nuovi amici, le azioni eseguite dai nostri amici, eventi pubblicati, gruppi e applicazioni sono tutti tracciati nella home.

Facebook
Facebook

La pagina del profilo è, invece, lo strumento principale per presentarsi su FB: una sorta di carta d’identità. Gli utenti creano profili che spesso contengono foto e liste di interessi personali, scambiano messaggi privati o pubblici. La visione dei dati dettagliati del profilo è ristretta ad utenti dello stesso gruppo o di amici confermati.

Una lista degli utenti di FB è accessibile per la consultazione anche attraverso i principali motori di ricerca. FB, nel pieno rispetto della privacy dei propri utenti, offre la possibilità di scegliere se rendere o meno pubblico il proprio profilo, agendo sui relativi alla privacy,
Una componente importante della pagina è la bacheca, dove appaiono i messaggi personali degli amici (o di chi passa dal nostro profilo in genere).

La parola d’ordine è “trovare soluzioni non convenzionali a problemi convenzionali”.

Massimiliano Vigilante

Il profilo dovrebbe essere attentamente studiato affinché esso possa fornire informazioni realmente attraenti per i membri della community. Il processo di creazione di una rete di amicizie in FB non è molto diverso da quello illustrato in MySpace: è possibile inviare dei messaggi di richiesta di amicizia o entrare a far parte di gruppi. Un passo fondamentale consiste nell’individuare identità o gruppi tematici (in relazione ai nostri scopi) ed intervenire in modo mirato con la creazione di una rete di amicizie. Quando il numero di amici confermati è tale da garantire un accettabile coinvolgimento, è possibile creare nuovi gruppi ed invitare gli amici a partecipare ai gruppi.Feedback that the system provides doesn’t convey emotion.


Applicazioni

L’idea che è alla base di Facebook è di agevolare la creazione della rete di contatti tra ciascun utente e ogni altro membro della community. La pagina del profilo è uno strumento che permette di ottenere questo scopo. Tuttavia, è possibile aggiungere numerosi altri canali che permettono di sviluppare la nostra capacità di raggiungere altri utenti. Ciò si ottiene attraverso le applicazioni che sono delle estensioni che possiamo caricare nel nostro profilo e che ci consentono di aggiungere nuove pagine con finalità specifiche. Due esempi di applicazioni native sono i gruppi e gli eventi. Altre applicazioni “inglobano” in FB strumenti sociali: per esempio c’è l’applicazione per Twitter, quella per Last.fm, quella per Flickr e ci sono perfino applicazioni che replicano in FB il feed RSS del proprio blog o dei post condivisi dei blog che ci piace seguire (p.e. le applicazioni Blog Networks e Note).

Facebook
Facebook

Gruppi

I gruppi, come sempre nei social network, si possono cercare, sotto scrivere e si possono anche creare ex novo. Ogni gruppo ha la sua pagina con la sua photo gallery, la sua bacheca e le sue notizie. Quando crea un evento associato ad un gruppo, FB automaticamente invia invito a tutti i membri del gruppo (i membri possono anche non essere iscritti alla nostra lista di amicizie). Attraverso la gestione del gruppo, è anche possibile eseguire invii massivi di uno stesso messaggio ai membri del gruppo (solo per gruppi con meno di 1000 membri).

In Facebook è inoltre possibile creare delle pagine di sponsorizzazione chiamate “Fan Page”, “Brand Page” o semplicemente “Facebook Page”. Queste pagine sono aperte al pubblico e fruibili anche da visitatori non iscritti a FB. I visitatori iscritti possono, in aggiunta, esprimere il loro appoggio aggiungendosi alla lista dei fan, scrivendo sulla nostra bacheca, caricando delle foto e unendosi ad altri fan nei gruppi di discussione. La creazione di una pagina è un’operazione semplice e consiste nella compilazione di campi dedicati alle informazioni sull’attività. Le pagine hanno il vantaggio (a differenza dei gruppi) di avere molte applicazioni disponibili per migliorarne l’aspetto e per renderle funzionali agli obiettivi. In una pagina è possibile creare una nota, creare un evento con data d’inizio e fine, integrare foto, filmati, feed RSS. Attraverso una nota appositamente costruita, oppure con un evento che si intende promuovere, è possibile chiedere agli amici che sono nella nostra lista di amicizie di diventare fan della pagina. Mentre sul profilo personale non è possibile avere più di 5000 amici, il numero dei fan sulle pagine è illimitato.

Ci sono molti esempi di un uso ben studiato delle pagine, ricercando tra le società sportive o dei politici che hanno decine di migliaia di sostenitori e tra i marchi più famosi e noti che hanno già una loro pagina.

Ma è pure molto interessante scoprire che nelle proprie aree di interesse, ci sono aziende che hanno fatto della loro pagina su FB un ottimo canale di comunicazione, con aggiornamenti continui e con una sostenuta interazione positiva con i loro fan.

Le pagine permettono di impostare una campagna pay per click, puntando sulla profilazione degli utenti. La gestione di queste campagne è Semplice e facile da impostare, sempre seguendo le indicazioni guidate.
Infine, sulle pagine è possibile analizzare il traffico della propria pagina (sono necessari almeno dieci fan).

Altre cose da conoscere su Facebook

Facebook ha un’estrazione accademica e sebbene dal 2006 sia stata aperta, in modo trasversale, a tutta Internet, i membri di questa community sono molto più esigenti rispetto a quanto possa essere su altre reti sociali. Su è molto facile imbattersi in professionisti e comunque in soggetti che mostrano un grande affiatamento (anche professionale) su temi di comune interesse. Le reti sociali su FB generalmente riflettono reti di amicizia o collaborazione professionale.

Attraverso l’applicazione Note, è possibile condividere notizie, esprimere opinioni o scrivere ciò che si desidera. Questa stessa funzionalità permette di importare via feed RSS i post del blog preferito e visualizzare in FB come note.
Le “Note”, così come tutte le altre applicazioni di FB (limitatamente alle impostazioni specifiche che possono essere fatte su ciascun profilo), sono notificate nella home di tutti gli amici, producendo un effetto virale di diffusione. Il fenomeno di diffusione virale deriva dal fatto che le reti di amicizie sono costruite sulla base del comune interessamento per specifiche tematiche, quindi si induce negli utenti un fenomeno di emulazione/trascinamento dovuto all’interesse per gli stessi argomenti.

Articoli simili
Social

Come funziona e come iscriversi su Twitter

Social

MySpace, piattaforma leader per la creazione di reti sociali

GadgetSocial

Speedmaster di Omega, un orologio nato tra le stelle

Social

Fare business e utilizzare in modo professionale Twitter

Leggi anche...
Email Marketing: una strategia per acquisire nuovi potenziali clienti


    Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



      Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



        Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi



          Inviare comunicatiPubblicità-AdvertisingScrivi all'editoreScrivi Articoli per noi